L.R. n. 3 del 21/01/2010

  • email
  • facebook
  • twitter
  • share this
  • Stampa
  • Pagina precedente

La L.R. n. 3 del 21 gennaio 2010 detta la disciplina per la esecuzione di lavori e opere pubbliche da eseguirsi sul territorio regionale, di competenza della Regione e degli altri soggetti di cui all' articolo 2 , nonché disposizioni in materia di regolarità contributiva per i lavori pubblici.

Le disposizioni della presente legge sono finalizzate a:

a) garantire la qualità della realizzazione dei lavori pubblici, che deve svolgersi nel rispetto dei principi di economicità, efficacia, efficienza, trasparenza, tempestività e correttezza;

b) promuovere la salvaguardia, la tutela e la valorizzazione dell'ambiente nella prospettiva della sostenibilità dello sviluppo regionale, nonché l'uso oculato delle risorse naturali, con particolare riguardo alla tecnica costruttiva, ai materiali e alle fonti non rinnovabili;

c) promuovere l'accessibilità e la fruibilità per tutti dell'ambiente costruito e non costruito, anche attraverso la eliminazione e la non realizzazione delle barriere architettoniche;

d) promuovere la tutela dei diritti e della salute dei lavoratori ed il rispetto degli obblighi contrattuali, assicurativi, previdenziali e contributivi;

e) promuovere e favorire l'uso di sistemi e strumenti telematici e informatici nelle procedure relative alla realizzazione dell'opera pubblica nel suo ciclo di vita, anche al fine di garantire la massima trasparenza.

La L.R. n. 3 è stata modificata dall'art. 22 della L.R. n. 9 del 12 febbraio 2010, pubblicata nel S.S. n. 3 al BUR n. 8 del 17 febbraio 2010. In particolare all'art. 27 della legge regionale n. 3 prima del comma 1 sono inseriti due nuovi commi il comma 001 e il comma 01.

 

 Scarica la L.R. n. 3 del 21/01/2010 (Download pdf dimensione 349Kb)

 

 Scarica l' art.22 della L.R. n. 9 del 12/02/2010 . (Download pdf dimensione 240Kb)

 Scarica la circolare regionale con le indicazioni in merito all' applicazione della normativa. (Download pdf dimensione 1.94 Mb)

 

Sentenza della Corte Costituzionale n. 43/2011 sulla illegittimità costituzionale degli articoli 13, comma 3, 20, comma 3, e 22, commi 3 e 4, della legge della Regione Umbria 21 gennaio 2010, n. 3.

 

Consulta i documenti attuativi della L.3/2010:

 

D.G.R. n. 882 del 21/06/2010 " Nomina della commissione tecnica per la formazione dell'elenco regionale dei prezzi e dei costi per la sicurezza di cui all'art. 14 della l.r. n. 3 del 21 gennaio 2010."

Decreto del Presidente della Giunta Regionale n.67 del 28/06/2010 " Nomina della Commissione Tecnica per la formazione e l’aggiornamento dell’elenco regionale dei prezzi negli appalti di opere pubbliche."

D.G.R. n. 1399 del 11/10/2010 " Istituzione dell’Elenco regionale dei professionisti da invitare alle procedure negoziate per l’affidamento di servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria di importo inferiore a centomila euro. Disciplina delle modalità di gestione e requisiti per l’iscrizione dei soggetti nell’Elenco. "

D.G.R. n. 1405 del 11/10/2010 le "Linee guida per la redazione dei piani di settore in materia di lavori e opere pubbliche e procedure amministrative uniformi per l'attuazione dei piani di settore di cui all'articolo 6 comma 2 della legge regionale del 21 gennaio 2010 n.3".

D.G.R. n.1438 del 18/10/2010 "Art. 36, legge regionale n. 3/2010. Linee guida per l'individuazione, da parte del responsabile del procedimento, della percentuale ad incremento della media aritmetica dei ribassi

D.G.R. n. 569 del 07/06/2011" Linee guida per il calcolo dei costi e degli oneri della sicurezza e per la determinazione del costo presunto della manodopera nell'affidamento dei lavori pubblici di cui all'art. 23 della l.r. n. 3/2010."

D.G.R. n. 849 del 26/07/2011" Art. 31, comma 1, l.r. 21 gennaio 2010, n. 3. Disciplina per l’acquisizione in economia di lavori e di servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria della Regione Umbria."

D.G.R. n. 935 del 06/09/2011" L.R. n. 3/2010. Comitato tecnico-amministrativo dei lavori pubblici. Nomina componenti."

D.G.R. n. 962 del 12/09/2011" Art. 15, comma 7, della L.R. 3/2010. Disciplina delle modalità, dei tempi e delle procedure per la nomina del responsabile del procedimento per gli interventi relativi alla realizzazione di lavori ed opere pubbliche di competenza regionale. Approvazione definitiva. "

REGOLAMENTO REGIONALE 28 settembre 2011, n. 8.
Disciplina concernente il responsabile unico del procedimento in attuazione della legge regionale 21 gennaio 2010, n. 3 (Disciplina regionale dei lavori pubblici e norme in materia di regolarità contributiva per i lavori pubblici).

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1680 del 29/12/2011.

"Approvazione del sistema informativo traMA, predisposto in attuazione del procedimento di finanziamento e liquidazione degli interventi di opere pubbliche, previsto dalla D.G.R. n. 1405/2010.

 

 

Si ricorda che l'unico testo definitivo è quello pubblicato sul Bollettino Ufficiale a mezzo stampa, che prevale in caso di discordanza.


 
Ultimo aggiornamento:  12/06/2012 ore 14.44